Tende da sole, elemento decorativo di primaria importanza

Le tende da sole sono in grado di poter svolgere molteplici funzioni. Ad esempio le tende da sole possono riparare una finestra o una zona, un ambiente esterno che risulta essere particolarmente esposto al sole, ai raggi e al calore durante il periodo estivo, come pure, grazie al loro utilizzo, sarà fattibile ottenere un confortevole e accogliente ambiente esterno perfettamente fruibile anche durante la calura estiva.

Ma oltre a queste pratiche comodità, le tende da sole, consentono anche di far godere di una maggiore privacy, andando a riparare, quella che è la zona esterna dell’edificio, da ogni sguardo indiscreto, senza poi ovviamente dimenticare come siano anche in grado di divenire un elemento decorativo di primaria importanza della facciata di una qualsiasi tipologia di edificio.

Le tende da sole, inoltre, ci consentono anche di poter trarre beneficio perfino da un punto di vista economico, facendoci pagare meno elettricità, aiutando così anche l’ambiente. Non per nulla, essendo in grado di fornire una più che efficiente protezione anche alle finestre, andranno, di conseguenza, a limitare l’ingresso del calore, e noi potremo utilizzare di meno tanto i ventilatori quanto i condizionatori.

In linea generale le tende da sole possono venire ad essere installate nei giardini, sui balconi e sui terrazzi, come pure sui lastrici solari, ma anche su facciate ove vi sono vetrate e finestre.

Quindi, come pare evidente, le tende da sole consentono una poliedrica utilizzazione, potendole collocare e utilizzare in più ambienti e zone che sono esposte frequentemente al sole, in modo tale che avremo la possibilità di utilizzare aree che per il caldo estivo non sarebbero particolarmente godibili.

Che sia una tenda da sole a bracci oppure sia una tenda a caduta, che sia una tenda a capottino o che sia tenda ad attico oppure a guide laterali, su internet si avrà certamente una ampia scelta.

Puericultrice, non un privilegio, ma una necessità

Oggigiorno il cercare una puericultrice non stupisce se si è trasformata in una esigenza vera e propria, da quello che poteva essere una sola necessità. Non per nulla, l’importanza e la valenza della puericultrice ha assunto un valore di rilievo unico.

Non è poi da obliare che è una figura professionale che è stata riconosciuta anche dal Ministero della Salute. Se un tempo la ricerca avveniva sicuramente tra le famiglie appartenenti alla media e buona borghesia, un ruolo quasi esclusivamente riservato alle famiglie di sangue blu, oggi la figura della puericultrice rientra certamente in un concetto maggiormente moderno.

Infatti, sempre più famiglie ricorrono alla loro preparazione e alle loro conoscenze per poter creare dei validi e sani presupposti di crescita per i propri figli. In quella che indiscutibilmente viene ad essere definita l’arte di prendersi cura dei bambini, la puericultrice spicca per le sue caratteristiche.

Tale ricerca è anche stata promossa da quello che molti definiscono una rivoluzione nel sistema di vita in ambito familiare. Pressati da una infrenabile esigenza lavorativa e spremuti, oltre che essere centrifugati, dai ritmi imposti dalla modernità, i neo genitori si trovano quasi spiazzati ad assumere un ruolo genitoriale.

La figura professionale della puericultrice, può pertanto riportare il tutto in un ambito meno frenetico e più a dimensione di bambino. Con l’avvento poi di internet, il cercare una puericultrice è divenuto ancora più semplice. Infatti, grazie alla presenza di numerose agenzie online, tutti noi oggigiorno potremo trovare una puericultrice brava e preparata.

Senza dubbio le varie agenzie online presenti sul web sono perfettamente in grado, anche in virtù delle loro conoscenze, di metterci nelle condizioni di poter risolvere ogni tipologia di problematica che può essere collegabile alla nostra ricerca. In conclusione, le agenzie online che si possono facilmente reperire su internet, rappresentano una ulteriore facilità nel cercare una puericultrice, figura che quindi ci può aiutare a far vivere bene il nostro bebè.

Una domestica fa tutti quei lavori necessari in una casa

Molti si chiedono: ma cosa fa una domestica? Questa figura professionale svolge la sua attività sotto forma di dipendente ed è chiamata a svolgere i lavori di varia natura presso una casa, in una famiglia ove, in alcuni casi, può anche risiedere.

Le sue principali e più frequenti attività, possono comprendere vari aspetti riguardanti una vita familiare come, ad esempio, cucinare, fare la spesa e fare le pulizie. Per svolgere le sue mansioni può utilizzare varie apparecchiature o strumenti, come l’aspirapolvere, la lavatrice, la lavapiatti, il ferro da stiro, la macchina del gas, ma anche tegami, strofinacci e scopa.
Per quanto riguarda il loro inquadramento, questo viene ad essere regolamentato sulla base della loro specifica competenza e all’esperienza professionale. Per cercare una domestica, oggi si possono anche utilizzare i mezzi tecnologici che ci sono messi a disposizione e che siamo già abituati ad adoperare. Infatti, navigando sul web, si possono trovare numerose agenzie online.
Queste agenzie online, non sono solamente utili per trovare del personale competente e di fiducia, ma diventano anche dei veri e propri punti di riferimento che ci possono fornire un prezioso aiuto per assolvere, in maniera corretta, a tutti quegli aspetti burocratici e giuridici che ruotano attorno alla assunzione di questa tipologia di figura professionale.
Infatti, grazie alle loro conoscenze e competenze, oltre a proporci del personale che presenta un importate curriculum lavorativo, ci possono anche proporre figure professionali che risultino essere più adatte alle specifiche e particolari esigenze personali.

In fin dei conti dobbiamo avere la sicurezza che la domestica assunta, sia effettivamente in grado di condurre tutti i delicati e importanti compiti in un ambiente familiare e, pertanto, dobbiamo avere anche la garanzia che si tratti di persona di comprovata fiducia. Tutto ciò potrà essere certamente assolto tramite una agenzia online, la quale potrà fare da punto di incontro tra la domanda e l’offerta.

Quando alla colf va riconosciuta l’indennità di vitto e alloggio

Sei in cerca di una colf? Ecco in che casi è da applicare l’indennità sostitutiva.

Se sei in cerca di una colf e ti stai organizzando per assumerne una, allora devi sapere che solitamente,  soprattutto se la colf fa un lavoro a servizio intero (vale a dire fa da 4 a 10 ore di lavoro al giorno e convive con la famiglia) ha diritto a vitto ed alloggio. In questo caso la badante ha la sua stanza privata, con il suo letto e il suo guardaroba, ed ha accesso a tutte le stanze e le risorse casalinghe. Quando la collaboratrice domestica usufruisce del vitto e dell’alloggio, o di uno dei due, nel caso non possa usufruire del vitto o dell’alloggio che le viene messo a disposizione dalla famiglia, la lavoratrice ha diritto di un’indennità sostitutiva dell’alloggio. Questa indennità viene calcolata secondo i dati pubblicati nella tabella del CCNL, che ricordiamo viene aggiornata ogni anno.

Ma quali sono, nello specifico, i casi in cui viene riconosciuta alla colf l’indennità sostitutiva all’alloggio? Se sei in cerca di una colf, questo è un aspetto importante su cui essere informati. Vediamo insieme quando va applicata l’indennità:

– Indennità sostitutiva in caso di ferie: nel caso in cui la colf nel periodo di ferie non faccia uso dell’alloggio e non usufruisca del vitto che le è stato messo a dispozione, il datore di lavoro deve pagare alla badante la corrispettiva indennità.

– Indennità sostitutiva in caso di congedo matrimoniale: in questo caso l’indennità sostitutiva va riconosciuta quando la collaboratrice domestica, in concedo matrimoniale, non usufruisce della sistemazione abitativa che le è stata messa a disposizione dalla famiglia presso cui lavora.

– Indennità sostitutiva in caso di malattia o infortunio: se la colf si fa male sul lavoro oppure si ammala e viene ricoverata in ospedale, il datore di lavoro deve riconoscerle l’indennità sostituìtiva dell’alloggio.

– Indennità sostitutiva in caso di permessi pagati: quando la badante ha una o più giornate di permesso retribuito, le va riconosciuta l’indennità sostitutiva dell’alloggio.

Naviga su internet se sei in cerca di una badante

Qualcuno ha proposto di innalzare una statua in omaggio alle badanti. Una boutade, una proposta provocatoria, un disperato appello, un voler ricordare un problema? Non lo si potrà mai sapere. Quello che è comunque è certo che la figura della badante è divenuta sempre più una presenza fissa in numerose case italiane.

Le badanti, in maggioranza straniere e provenienti dall’est europeo, hanno comunque saputo sopperire ad una cronica mancanza di assistenza. Forse è appena il caso di ricordare come i governanti del nostro paese, tanto attenti per quanto riguarda le loro problematiche, siano brillantemente assenti quando si tratta di aspetti che poco hanno a che fare con i loro interessi, cosa che è alquanto sconfortante.

Le badanti, a prescindere da qualsiasi logica qualunquista, hanno di certo saputo dimostrare una maggiore sensibilità, un maggior riconoscimento della dignità umana, a confronto di chi, per dovere e obbligo, ne avrebbe dovuto avere. Il cerca badante, è divenuto oggi un accorato appello lanciato da numerose famiglie che si trovano impreparate ad affrontare un evento che travolge e lascia annichiliti, come quello di avere a che fare con un caro non più autosufficiente.

Certo, si fa presto a fare i moralisti, a portare esempi personali, dimenticando, però, che non tutti reagiscono alla stessa maniera di fronte al dolore. Il cerca badante, sarebbe sciocco volerlo negare, per molti ha rappresenta una facile soluzione, ma per altre tantissime persone ha costituito una àncora di salvezza alla quale disperatamente aggrapparsi.

Comunque, a prescindere da valutazioni, che proprio per la loro natura sono sempre esclusivamente personali, è da ammettere che oggi grazie alla presenza di numerose agenzie online presenti su internet, esiste la concreta possibilità di poter contare su delle persone umane e preparate. Grazie a queste agenzie online, si potranno, quindi trovare valide figure professionali che siano in grado di poter assistere chi per sfortuna non è più autosufficiente trasmettendo loro anche tanta umanità e comprensione.

Cerci una badante visita www.domostaff.com.